Vai al contenuto principale

Ufficio Job Placement

Ufficio Job Placement | Chiusura estiva

CAMPUS LUIGI EINAUDI
Lungo Dora Siena 100 - Torino
Edificio D1 - 1° piano

Tel. 011/6704896-4897-4898-5596

Email: job.cle@unito.it

Orario ricevimento online: Martedì dalle 11.00 alle 13.00 e mercoledì dalle 14.00-15.30, su prenotazione via email.

Tirocini 

Informazioni relative ai tirocini sul portale di Ateneo. Per i tirocini ancora erogati in modalità blended si invita alla pagina specifica su UniTo e sulle pagine della Scuola CLE.

Invitiamo le aziende e gli studenti a contattarci via email a: job.cle@unito.it

 

L'UFFICIO JOB PLACEMENT DELLA SCUOLA DI SCIENZE GIURIDICHE, POLITICHE ED ECONOMICO-SOCIALI

Molti Corsi di Laurea prevedono la possibilità di effettuare  tirocini formativi. In alcuni Corsi di Laurea ad indirizzo professionalizzante i tirocini sono obbligatori (es. Servizio Sociale). In tutti i casi si tratta di una importante opportunità formativa per gli studenti e per i neo laureati.

Per soddisfare questa esigenza è stato istituito, sin dal 1999, l'Ufficio di Job Placement.

L'Ufficio ha un duplice compito:
-  organizzare tirocini (spesso definiti col termine francese di stage)  per realizzare momenti di formazione e di orientamento che colleghino lo studio accademico con l'apprendimento tramite il lavoro;
- fornire un supporto informativo e di orientamento per facilitare l'ingresso dei laureati nel mondo del lavoro.
 
In particolare: 
PER GLI STUDENTI, l'Università pone la massima cura affinché il tirocinio, oltre a favorire i contatti con il mondo del lavoro, sia quanto più possibile formativo e orientativo, quindi funzionale al percorso di studi dei singoli studenti. Tale impegno è coerente con la riforma universitaria, che incoraggia le Università a riconoscere valore didattico ad esperienze esterne attraverso l'attribuzione di crediti formativi universitari (cfu). 
PER I NEO LAUREATI, l'attenzione è concentrata sia sulla promozione di tirocini, volti allo sviluppo tanto di nuove conoscenze e competenze che di rapporti con i soggetti del mondo del lavoro, sia su attività di informazione e orientamento che  sostengano la ricerca di un' occupazione. 

Come opera l'Ufficio Job Placement

L'Ufficio opera in base a convenzioni stipulate con diversi enti, aziende, società, istituzioni ecc., del settore pubblico e privato. I singoli tirocini vengono poi svolti in base ad un "progetto formativo" che stabilisce le attività di formazione e di orientamento dello studente (o del neo laureato). Il progetto formativo è concordato con l'interessato e ne sono responsabili due tutor, uno per il "soggetto ospitante" ed uno per l'Università ("soggetto promotore"). 
Nello stipulare le convenzioni, è data particolare attenzione alla coerenza delle attività di tirocinio con la vasta gamma di percorsi di studio seguiti dagli studenti. 
L'Ufficio (in stretta collaborazione con i docenti), ha il compito di mettere in contatto la domanda (degli studenti e dei neo laureati) con l'offerta (dei soggetti ospitanti). Operativamente, raccoglie dunque le offerte di tirocinio formulate da enti o imprese a cui gli studenti potranno candidarsi. 
Inoltre,  l'Ufficio svolge attività che aiutino i laureati a trovare un lavoro di qualità, possibilmente congruente con le loro aspettative professionali. A questo proposito organizza incontri tra aziende e studenti per diffondere una maggior conoscenza degli sbocchi professionali esistenti nel mercato del lavoro e per creare occasioni di contatto finalizzate all'orientamento e all'inserimento lavorativo.   

Lo staff  dell'Ufficio Job Placement

- Responsabile Servizi agli Studenti della Scuola di Scienze Giuridiche, Politiche ed Economico Sociali : d.ssa Stefania Lavagnino

- Docente delegata per il Job Placement: prof.ssa Mia Callegari

- Staff: d.ssa Rebecca Rossati, d.ssa Tamara Testù, dr. Luciano Cumino, d.ssa Marilena De Giorgio.

I TIROCINI CURRICULARI

Cos'è un tirocinio curriculare?

I tirocini curriculari sono tirocini previsti all'interno di un percorso formale di istruzione e sono finalizzati all'ottenimento di CFU o allo svolgimento della tesi di laurea. Essi permettono di creare momenti di alternanza tra studio e lavoro nell'ambito dei processi formativi, offrendo allo studente un'esperienza diretta del mondo del lavoro.

Valore Formativo:

La funzione formativa dei tirocini è regolata da norme precise e l'Ufficio Job Placement (in stretta collaborazione con i docenti responsabili) pone particolare attenzione affinché il programma formativo, congiuntamente predisposto dalla struttura ospitante e dal tutor accademico risponda agli standard di qualità e coerenza dei profili formativi degli specifici corsi di laurea. Il tutor universitario verifica l'effettivo svolgimento del progetto in itinere ed assiste gli studenti durante l'esperienza pratica.

Crediti formativi:

La valutazione ed assegnazione dei crediti è competenza dei singoli Corsi di Laurea, che provvedono con regolamenti autonomi. 
Valutazione ed assegnazione dei crediti non sono quindi di competenza dell'Ufficio Job Placement. Per informazioni e per il riconoscimento dei crediti, gli studenti dovranno quindi rivolgersi al docente tutor ed ai Referenti dei singoli Corsi di Laurea.
Attualmente ogni CFU corrisponde a 25 ore di tirocinio.

Rimborsi spese:

In quanto attività formativa riconosciuta dall'ordinamento universitario, i tirocini non costituiscono un rapporto di lavoro e non sono retribuiti  anche se possono prevedere rimborsi spese.

I TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO

Cos'è un tirocinio formativo e di orientamento?

I tirocini formativi e di orientamento (detti anche extracurriculari) sono finalizzati ad agevolare le scelte professionali e l'occupabilità dei giovani nel percorso di transizione tra scuola e lavoro mediante una esperienza formativa a diretto contatto con il mondo del lavoro. I tirocini possono essere svolti presso imprese, enti pubblici e privati, cooperative ed organizzazioni non governative.
Sono stati introdotti nel nostro ordinamento con la legge 24 giugno 1997, n.196 "norme in materia di promozione dell'occupazione" e con il successivo regolamento (decreto ministeriale 25 marzo 1998, n.142) al fine di "realizzare momenti di alternanza tra studio e lavoro e di agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro".

Normativa vigente:

I tirocini formativi e di orientamento sono attualmente normati dalla Deliberazione della Giunta Regionale delD.G.R. 85-6277 del 22.12.2017 Secondo questa normativa l'Università può attivare tirocini a favore di neolaureati entro 12 mesi dal conseguimento del titolo per una durata massima di 6 mesi proroghe comprese.

Valore Formativo:

La funzione formativa dei tirocini è regolata da norme precise e l'Ufficio Job Placement (in stretta collaborazione con i docenti responsabili) pone particolare attenzione affinché il programma formativo, congiuntamente predisposto dalla struttura ospitante e dal tutor accademico risponda agli standard di qualità e coerenza dei profili formativi degli specifici corsi di laurea.

Rimborsi spese:

I tirocini formativi e di orientamento non costituiscono un rapporto di lavoro ma devono prevedere, sulla base della normativa vigente, un'indennità di partecipazione minima mensile di 600 euro per un impegno massimo di 40 ore settimanale (inferiore per un impegno minore).

 

- Come stipulare una Convenzione per l'attivazione di tirocini formativi e di orientamento e/o di tirocini curriculari

Enti ed Imprese possono attivare, attraverso l'ufficio di Job Placement, tirocini curriculari a favore di studenti iscritti all'Università degli Studi di Torino e  tirocini formativi e di orientamento a favore di neolaureati entro 12 mesi dal conseguimento del titolo. Per attivare un tirocinio è necessario stipulare preventivamente una Convezione tra l'ente ospitante e l'Università degli Studi di Torino.

La convenzione ha una durata da uno a tre anni e permette, durante questo lasso di tempo, l'attivazione di uno o più tirocini con tutti gli studenti e i neolaureati dell'Università degli Studi di Torino. Per stipulare la convenzione occorre accreditarsi ai servizi online di UNITO; la convenzione sarà quindi predisposta dall'ufficio e anticipata all'ente ospitante per la sua firma. Una volta sottoscritta dall'ente ospitante la convenzione deve essere inviata in originale all'ufficio Job Placement.

Per richiedere la convenzione contattare l'ufficio Job Placement al seguente indirizzo mail job.cle@unito.it

- Come pubblicare una proposta di tirocinio e/o lavoro

Per richiedere la pubblicazione di un'offerta di tirocinio curriculare occorre compilare l'apposito modulo e inviarlo via email all'indirizzo job.cle@unito.it; le candidature per le offerte di tirocinio curriculare perverranno direttamente ai riferimenti indicati nell'offerta e, una volta individuata la risorsa, l'impresa comunicherà all'ufficio Job Placement l'esito della selezione.

Le candidature per le offerte di tirocinio extracurriculare e per le offerte di lavoro sono invece gestite attraverso il portale dell'Università degli Studi di Torino e saranno trasmesse allo scadere dell'offerta o, su richiesta delle aziende, periodicamente. In questo caso le aziende possono caricare direttamente le offerte sul portale dell'Università utilizzando le loro credenziali di accesso.

- Come comportarsi in caso di infortunio durante il tirocinio

In caso di infortunio del tirocinante, il Soggetto ospitante si obbliga a darne immediata comunicazione, entro 24 ore dal verificarsi dell'infortunio, al Soggetto promotore scrivendo a infortuni@unito.it allegando:

a) certificazione medica di infortunio lavorativo rilasciato dal Pronto Soccorso o dal Medico che ha accertato l'infortunio;

b) breve relazione sulla dinamica dell'infortunio.

- Procedura per lo svolgimento della "tesi fuori sede"

Lo studente laureando che deve recarsi presso strutture pubbliche o private per raccogliere dati e/o documentazione per lo svolgimento della tesi, può regolarizzare la sua posizione e quella delle strutture ospitanti con una procedura indipendente da quella relativa a tirocini e stage e senza ricorrere all'avvio di un progetto formativo.
La copertura assicurativa per Responsabilità civile e contro gli infortuni è comunque garantita; l'eventuale assicurazione sanitaria per l'estero sarà invece a carico dello studente.

La procedura prevede la compilazione del modulo di richiesta che deve essere sottoscritto dal relatore di tesi e firmato, per presa visione, dal referente aziendale. Il modulo dovrà quindi essere consegnato all'Ufficio Job Placement della Scuola.

- Come redigere un buon CV e come prepararsi per il colloquio di lavoro

L'Università degli Studi di Torino ha predisposto alcuni video informativi sui processi di reclutamento-selezione del personale e di preparazione all′incontro con le aziende. I video si configurano come strumenti utili per avvicinare gli studenti e le studentesse Unito al mondo del lavoro, favorendo la conoscenza delle dinamiche organizzative legate alla gestione delle risorse umane, da un lato, e la consapevolezza di aspetti essenziali nella presentazione di sè, dall′altro.

Il materiale è disponibile nella sezione on demand di Unito Media, il cui accesso è da effettuare tramite Login con credenziali SCU.

Di seguito i temi affrontati:

-> La selezione del personale

-> La preparazione e l'invio del cv

-> L'incontro con le aziende e i social network

-> Il colloquio

-> I test

-> L'assessment center

Sono inoltre disponibili le seguenti linee guida per la stesura di un buon CV e per la preparazione al colloquio di lavoro.

Come ausilio all'attività di ricerca di opportunità di lavoro si consiglia inoltre la consultazione del seguente elenco di siti utili.

Ricordiamo infine che è possibile contattare il nostro ufficio e prendere un appuntamento per la revisione del CV

 Il tirocinio/stage curriculare consiste in un periodo di formazione in strutture organizzative (enti, aziende, studi professionali ecc.) che offre agli studenti l'occasione per un primo approccio con il mondo del lavoro in vista di future scelte occupazionali.

In quanto attività formativa riconosciuta dall'ordinamento universitario, i tirocini non costituiscono un rapporto di lavoro e non sono retribuiti.

 Il tirocinio/stage curriculare può essere attivato dagli studenti del corso di laurea in Economia e Statistica delle Organizzazioni che abbiano acquisito almeno 96 CFU.

Il tirocinio è facoltativo nel piano di studi.

 Per il tirocinio formativo curriculare viene riconosciuto 1 credito formativo universitario (CFU) ogni 25 ore di tirocinio.

Attualmente i cfu previsti per i tirocini nel piano di studi sono 6 per un totale di 150 ore.

 Per accedere al tirocinio, lo studente ha tre possibilità alternative:

  1.  Presentare direttamente la propria candidatura alle aziende che provvedono autonomamente alla selezione e che sono riportate sul sito Job Placement della Scuola di Scienze Giuridiche, Politiche ed Economico-Sociale;
  2.  Presentare la propria candidatura alla Commissione Stage Per le aziende presenti sul sito Job Placement che non provvedono direttamente alla selezione;
  3.  Proporre un'azienda autonomamente individuata, che si è resa disponibile a ospitarlo in stage.

 Una volta all'anno, in autunno, il Consiglio di Corso di Studi riunisce gli studenti e presenta le modalità per lo svolgimento e l'organizzazione dei tirocini.

Di tale riunione è data informazione sul sito del Dipartimento, nella pagina dedicata ai tirocini.

          Sì, lo studente deve compilare la Domanda di Tirocinio in cui indica:

  •  quanti crediti ha acquisito; 
  • quali esami ha superato e con quale voto;
  • quale delle tre tipologie di tirocinio di cui al precedente punto intende attivare.

 Una volta compilata, la domanda di tirocinio deve essere stampata, firmata e presentata a uno dei membri della Commissione Stage durante l'orario di ricevimento.

Il progetto formativo è predisposto dall'azienda, approvato dal Tutor didattico, il quale ne verifica la congruità con il percorso di studi, e controfirmato dalla Commissione Stage.

Il Tutor didattico è un docente appartenente al Corso di Studi, il quale ha il compito di approvare il progetto formativo, verificandone la congruità con il percorso di studi, monitorare lo svolgimento dello stage e risolvere eventuali criticità.

Il Tutor didattico è attribuito dalla Commissione Stage, una volta verificata la domanda e la presenza dei requisiti per accedere al tirocinio.

Una volta che il progetto formativo è stato approvato, e controfirmato dalla Commissione Stage, lo studente si rivolge al Job Placement, il quale autorizza il tirocinio garantendo la copertura assicurativa.

L'azienda/ente che intende ospitare uno studente per un tirocinio formativo curriculare deve rivolgersi al Job Placement della Scuola di Scienze Giuridiche, Politiche ed Economico-Sociali per la stipula di una convenzione con l'Università.

 Al termine del tirocinio, lo studente compila l'attestato di fine tirocinio, e lo sottopone alla firma del tutor accademico, il quale esprime così parere positivo in merito al raggiungimento degli obiettivi formativi del tirocinio.

Per il riconoscimento dei crediti, lo studente deve seguire la procedura riconoscimento altre attività, allegando il progetto formativo e l'attestato di fine tirocinio al modulo per il riconoscimento dei crediti formativi.

Ultimo aggiornamento: 12/06/2024 15:36
Location: https://www.didattica-est.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!